Kodak entra nella blockchain economy: pronta una ICO per KODAKCoin

ICO a cura di

La blockchain sostituirà l’ippica. L’ex colosso della fotografia Kodak si rinnova entrando nel mondo con della blockchain con una propria criptovaluta.

L’annuncio è avvenuto sul palco del CES 2018. Kodak, la storica azienda legata alla pellicola fotografica avrà una propria criptovaluta che prenderà il nome di KODAKCoin ed il cui effettivo sviluppo ed implementazione sarà affidato in partnership a WENN Digital.

Lo scopo della criptomoneta è ovviamente legato all’ambito fotografico: nelle intenzioni di Kodak vi è infatti la volontà di creare una piattaforma in grado di portare i fotografi nella blockchain economy.

For many in the tech industry, ‘blockchain’ and ‘cryptocurrency’ are hot buzzwords, but for photographers who’ve long struggled to assert control over their work and how it’s used, these buzzwords are the keys to solving what felt like an unsolvable problem.

Jeff Clarke, Kodak CEO

KodakOne, il nome scelto per la piattaforma, avrà il compito di implementare un sistema di gestione dei diritti di autore delle fotografie che ciascun utente caricherà e che saranno memorizzate in modo sicuro, trasparenze ed immutabile nel ledger digitale.
Utilizzando la firma digitale associata a ciascuna fotografia la piattaforma scansionerà il web alla ricerca di utilizzi non leciti in violazione dei diritti d’autore, consentendo dunque al legittimo proprietario di reclamare il compenso legato all’uso della propria opera.

Il token KODAKCoin sarà usato come carburante della piattaforma KodaOne, consentendo di ricevere istantaneamente ed in modo sicuro i pagamenti legati alla licenza di utilizzo delle singole fotografie.

Il lancio della criptovaluta avverrà a mezzo di una ICO programmata per il 31 gennaio 2018, la cui partecipazione tuttavia è limitata specificamente per un ristretto gruppo di investitori accreditati fra Stati Uniti, Canada, ed altri paesi selezionati.
Non si hanno ancora informazioni tecniche riguardo il numero complessivo di token che saranno messi in offerta, l’eventuale prezzo e né su quale standard questo sarà creato.

L’azienda della pellicola fotografica di unisce dunque al gruppo dei grandi colossi che iniziano ad affacciarsi al mondo delle criptovalute, integrando la blockchain nel loro ecosistema finanziario. È notizia di queste settimane, infatti, l’interessamento di Mark Zuckerberg al mondo della blockchain e l’intenzione di Telegram nel lanciare una propria criptovaluta mediante una ICO da 500 miliardi di capitalizzazione.

KodakTelegram e Facebook sembrano dunque essere intenzionate a seguire Disney confidando nel medesimo successo, la quale infatti ha lanciato a fine 2017 una propria criptovaluta dedominata Dragonchain la quale a distanza distanza di pochi mesi ha già quintuplicato il proprio valore.

Ulteriori informazioni e comunicati saranno resi disponibili nella pagina ufficiale.

The Coin Paper non offre servizi di consulenza finanziaria.
La presente lettura non deve e non può essere interpretata come un sollecitamento ad investire.
Investimenti nel mercato delle criptovalute possono comportare la perdita totale del capitale, senza alcuna garanzia.

ICO

Vai a Top